Roma Metropolitane, Celli (Civica): “Delibera rigettata, Campidoglio finisce consiliature con le ossa rotte”

«La consiliatura termina nei peggiori dei modi, con l’Assemblea Capitolina che boccia l’ordine dei lavori della seduta, costituito anche dalla proposta di deliberazione, voluta dall’Amministrazione, relativa alla razionalizzazione delle società partecipate». Così in una nota Svetlana Celli, capogruppo Lista Civica centrosinistra, terminati i lavori in Aula.

«Se il provvedimento fosse stato discusso, avrei comunque fatto l’impossibile per respingerlo, insieme ai colleghi del Pd, perché era tardivo e raffazzonato, non conteneva nessuna vera azione strategica, non rilanciava i servizi, lasciava i lavoratori nell’incertezza e disponeva invece l’accorpamento a freddo di Roma Metropolitane con Roma Servizi della Mobilità, senza alcun tipo di approfondimento specifico e confronto con le Organizzazioni Sindacali. Il Campidoglio voleva solo svincolarsi dalla Corte dei Conte e porre rimedio, per l’ennesima volta, al vuoto cosmico che ha caratterizzato la sua azione di governo in questi 5 anni, scaricando le criticità sulla prossima Amministrazione. La maggioranza ha voluto imporre quest’ordine dei lavori nella capigruppo precedente alla seduta e, insieme alla Sindaca, ne è uscita con le ossa rotte, soltanto che ciò ci ha impedito di discutere e votare atti fondamentali come il Bilancio Farmacap o il Forum dei beni confiscati».

Rispondi